Counselor in Ticino

STUDIO DI COUNSELING RELAZIONALE

Ti accompagno nell’affrontare difficoltà relazionali, personali e di cambiamento, aiutandoti a raggiungere la tua piena realizzazione.

Laura Pozzi Counselor Relazionale in Ticino, Lugano, Svizzera

Chi sono

Laura Pozzi, Counselor Relazionale/Consulente accreditato SGfB a Riva San Vitale, Ticino.

Ciao, sono Laura Pozzi, Counselor Relazionale/Consulente accreditato SGfB.

Sono qui per accompagnarti nel tuo viaggio di scoperta personale, aiutandoti a prendere confidenza con le tue emozioni e a trovare le risorse che ti servono per affrontare la vita con serenità ed equilibrio.

Ti offro un percorso personalizzato e di qualità, basato sulle tue esperienze, i tuoi obiettivi e le tue esigenze specifiche. Attraverso l’ascolto empatico e l’analisi approfondita della tua situazione, ti aiuto a sviluppare una visione coerente di te e delle tue capacità.

Il mio approccio è caratterizzato dall’attenzione “all’ecologia” del percorso, ovvero alla capacità di apportare cambiamenti duraturi nel rispetto dei tuoi tempi e dei tuoi desideri. Utilizzo strumenti e tecniche altamente efficaci, sempre personalizzati, per garantire il massimo beneficio e risultati duraturi.

Mi ritengo una persona sensibile e attenta ai bisogni ed esigenze delle persone, e dedico attenzione alla creazione di un ambiente accogliente e sicuro.  Scegliere di fare un percorso con me significa investire in te e nella tua crescita personale. Se vuoi iniziare questo viaggio avventuroso di scoperta di te, contattami, sono qui per aiutarti.

Laura Pozzi Counselor Counseling
La mia missione come Counselor

Mostrare alle persone che avere sempre la possibilità di scegliere è importante. A volte si rimane intrappolati nei meccanismi e nelle abitudini della vita senza rendersi conto che si hanno le chiavi per aprire molte nuove porte. Una volta aperte, queste porte possono rivelare un’infinità di opportunità.

Rivolgersi ad un counselor può aiutare a fare luce su aspetti importanti della propria vita, sui quali è utile riflettere per acquisire consapevolezza delle possibili soluzioni e scegliere in modo responsabile ciò che fa al caso proprio.

Una storia...

Mi sono sempre chiesta come potevo cambiare le cose, se ci fosse stato un modo, una formula per cambiare il mio mondo, quello delle persone che amo e delle persone in generale.

In fondo ho sempre saputo che per cambiare qualcosa avrei dovuto cambiare me stessa ed il modo di vivere le situazioni e vederle da diverse angolature.

Come potevo cambiarmi d’abito? Quegli abiti che a volte mi sembravano tanto stretti da farmi mancare il fiato, mi domandavo se un giorno, mentre aprivo il mio armadio, avrei trovato finalmente vestiti diversi, più leggeri, più sbarazzini, più divertenti, quanto avrei dovuto cercare sul fondo del mio guardaroba per trovare qualcosa che mi facesse sentire meglio?

Con la nascita del mio primo figlio, qualcosa cambiò ed ancora di più con la nascita della mia seconda figlia. Stavo diventando grande. A quel tempo gli abiti erano diversi, indossavo l’abito di mamma ma a volte mi sembravano essere ancora piu stretti e pesanti di quelli di prima. Erano fatti di responsabilità e doveri, anche di gioia e amore (che rendevano meno pesanti i doveri e le responsabilità). Caspita ero MAMMA… ma ero anche comunque sempre una donna,…e dovevo ricordarmi di indossare ogni tanto ancora quegli abiti anche se un po impolverati, e sentirmici bene. Non dovevo dimenticare come mi facevano sentire gli abiti da donna.

Ho sempre sostenuto che fare il genitore è un lavoro di crescita esattamente come lo è per il figlio, tuttavia è anche la possibilità di tornare un po bambina insieme a loro, in quei momenti di giochi e di pazzia.

Poi un capitolo difficile, fatto di pagine pesantissime ma che andavano voltate giorno dopo giorno con tutta la forza che avevo in corpo, questi abiti si sono trasformati in un armatura impenetrabile. La mamma era diventata forte, la donna era diventata indipendente, non poteva lasciarsi andare alle emozioni perchè l’avrebbero indebolita, aveva la responsabilità di crescere due creature nel migliore dei modi, ma come faceva a crescerli in maniera serena, come poteva introdurli al mondo se il suo stesso mondo stava vivendo l’apocalisse delle emozioni? Paura e rabbia, delusione e tristezza, Dio solo sa quanto era pesante quell’armatura. 

Dicevo a me stessa “mi ci abituerò”, “fa parte del gioco” tuttavia a me quel gioco non piaceva. Quindi finalmente avevo deciso di levarmela. Era diventata ormai una corazza e avevo scelto di vivere tutto ciò che ogni pagina portava con se. Sono salita sulle montagne russe delle emozioni, in fondo… il capitolo era finito, chiuso, e un’altra pagina era li pronta per essere scritta. Altri abiti pronti per essere indossati.

Un giorno, dopo una lunga chiacchierata con un amico, prima di riagganciare il telefono successe qualcosa di illuminante. Lui esordì con la frase: “ehi grazie per questa seduta di counseling gratuita, è bello non sentirsi giudicati ma semplicemente ascoltati”. Che cosa voleva dire quella parola? Mi sono messa subito a cercare in rete cosa fosse il counseling e mi si aprì un mondo.

Il cuore mi batteva fortissimo, ero emozionata, tutto cio che desideravo fare esisteva e poteva essere anche un lavoro. I miei abiti erano diventati leggeri, fatti di curiosità e di desiderio di apprendere. Finalmente,  avevo capito cosa volevo fare da grande. Ho studiato molto ed ho quindi, deciso di fare del counseling la mia professione. Sì, può sembrare strano a qualcuno che una mamma di due figli e una moglie decida di cambiare completamente la sua vita e intraprendere una nuova carriera. Ma ho capito che la vita è un avventura meravigliosa soprattutto quando si seguono i propri sogni coltivando le proprie passioni. E ho imparato che non si smette mai di imparare.

Ora mi sento fortunata ad avere la possibilità di accompagnare le persone nel loro percorso di crescita e aiutarle a trovare le loro risorse interne per affrontare le difficoltà della vita. E ogni volta che vedo un sorriso sul viso di una persona che ha trovato la sua strada, sento che ne valeva la pena.

Quindi, se ciò che ho imparato in questi anni può essere di aiuto a qualcuno, sono felice di condividerlo e di continuare a imparare insieme. Perché, alla fine, tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci ascolti, ci supporti e ci guidi nel nostro percorso di vita.”

“Pagina dopo pagina sei solo tu che puoi scrivere il libro della tua vita!” Laura

Il counseling e i suoi benefici

Il concetto di Counseling nasce da un affermazione di Carl Rogers, (psicologo americano, fondatore della psicoterapia centrata sulla persona, base di quella che poi fu successivamente chiamata Psicologia Umanistica):

  • Se una persona si trova in difficoltà, il miglior modo di venirle in aiuto non è dirle cosa fare, ma aiutarla a sviluppare una diversa visione di se e delle sue problematiche. Attraverso l’uso di domande cui la persona stessa è in grado di rispondere, se accompagnata correttamente. In questo modo il cliente diventa in grado di gestire il problema, assumendosi la totale responsabilità delle sue scelte e mettendo in atto tutto ciò che possiede per raggiungere le sue finalità, diventando così più autonomo e consapevole. 

In sintesi, il Counselor sostiene il cliente e lo accompagna nel trovare le risorse necessarie per affrontare la sua problematica, che sia personale, familiare, di coppia o lavorative.


I suoi
benefici sono:
  • consapevolezza di se e delle proprie emozioni
  •  gestione dello stress
  • potenziamento relazionale,  comunicativo  ed empatico
  • favorire lo sviluppo personale e l’esplorazione di nuove prospettive di vita
 

 

Chi si rivolge al counselor?

Le persone che si rivolgono ad un Counselor, spesso vivono un’esperienza in cui sentono che qualcosa sfugge loro. In questi casi, è necessario utilizzare tecniche che possano fungere da leva per aiutare il cliente a trovare le risposte che sta cercando.

Spesso, questi problemi possono portare a coinvolgimenti emotivi significativi, ma sono sempre alla portata dell’individuo. Il Counselor è in grado di aiutare il cliente a comprendere e stimolare il cambiamento utilizzando la tecnica della “domanda”. Infatti, il Counseling si basa sulla convinzione che le risposte si trovino già all’interno di ciascuno di noi e l’obiettivo del cliente, all’inizio del proprio percorso, è proprio quello di identificarle. Il Counselor agisce come un “facilitatore” per questo processo.

I miei servizi

Come posso aiutarti?

Counseling individuale

Sessione tra counselor e cliente col fine di superare difficoltà personali e migliorare il proprio benessere.

Counseling per la coppia

Affronta le difficoltà nella relazione e migliora la comunicazione e l’intimità, al fine di consolidare il rapporto.

Counseling di gruppo

Gestisce le difficoltà comuni per promuovere la crescita personale attraverso l’ascolto reciproco, la condivisione e l’empatia.

Crescita Personale, Formazione: Periodicamente si offrono corsi di crescita personale diversi e stimolanti che possono essere di aiuto nella comprensione di dinamiche che si vengono a creare nelle relazioni e verranno forniti gli strumenti necessari per riuscire a far fronte ad ogni situazione.

Cosa dicono i clienti

Alcune testimonianze

Laura mi ha aiutata a scoprire nuove prospettive su di me. La sua empatia e le sue domande mirate mi hanno permesso di superare vecchi schemi e scoprire nuove risorse. Grazie!

E. G.

Laura mi ha dato gli strumenti per comunicare in modo efficace con mia madre e superare le nostre divergenze. Grazie al suo supporto, oggi ho un rapporto più sereno e autentico con lei e mi sento finalmente libera dai vecchi schemi.

S. M.

Grazie al percorso di counseling ho finalmente affrontato la mia dipendenza emotiva e mi sono liberata da una relazioni tossica. Oggi sono una persona più forte e autonoma.

F. C.

Nel mio percorso con Laura ho vinto parecchie mie vecchie remore, ed oggi posso dire che mi sento di nuovo bene nella mia pelle. Riesco a mettermi in cima alla lista e dire no o sì a seconda di come mi ritrovo in una determinata situazione, a costo anche di deludere le aspettative di chi ho di fronte. 

Mi sento finalmente serena, libera e determinata, anche nei rapporti famigliari e lavorativi. So che posso affrontare le difficoltà che comunque arriveranno ancora nella mia vita, con maggior consapevolezza di farcela, se faccio comunicare la paura con il coraggio di fronte alle mie esigenze di prima della lista, invece di lasciarmi andare agli eventi o cedere alle priorità degli altri.

A. C.

Avevo un lutto da elaborare… Laura mi ha preso per mano e mi ha accompagnato in questo percorso aiutandomi in modo professionale, sensibile e competente a ritrovare la serenità. Sono soddisfatta del cammino fatto e del risultato finale. Ringrazio Laura per l’aiuto.

A. P.
LAURA POZZI COUNSELOR A RIVA SAN VITALE TICINO LUGANO MENDRISIO